Questo il comunicato con cui l’Arsenal si arrende al progetto Superlega, in una lettera diretta ai ognuno dei propri tifosi:

“Gli ultimi giorni ci hanno mostrato ancora una volta il profondo sentimento che i nostri tifosi di tutto il mondo hanno per questo grande club e per il gioco che amiamo.

Non avevamo bisogno di ricordarlo, ma la risposta dei tifosi nei giorni scorsi ci ha dato il tempo per ulteriori riflessioni.

Non è mai stata nostra intenzione causare tanta angoscia, tuttavia quando è arrivato l’invito a entrare in Super League, pur sapendo che non c’erano garanzie, non volevamo essere lasciati indietro per garantire di proteggere l’Arsenal e il suo futuro.

Come risultato dell’ascolto tuo e della comunità calcistica in generale negli ultimi giorni, ci stiamo ritirando dalla proposta di Super League. Abbiamo commesso un errore e ce ne scusiamo.

Sappiamo che ci vorrà del tempo per ripristinare la tua fiducia in ciò che stiamo cercando di ottenere qui all’Arsenal, ma sia chiaro che la decisione di far parte della Super League è stata guidata dal nostro desiderio di proteggere l’Arsenal, il club che ami e per sostenere il gioco che ami attraverso una maggiore solidarietà e stabilità finanziaria.

La stabilità è essenziale affinché il gioco prosperi e continueremo a impegnarci per portare la sicurezza di cui il gioco ha bisogno per andare avanti.

Il sistema deve essere riparato. Dobbiamo lavorare insieme per trovare soluzioni che proteggano il futuro del calcio e sfruttino lo straordinario potere che il calcio ha per metterci con il fiato sospeso.

Infine, sappiamo che questo è stato estremamente sconvolgente alla fine di quello che è stato un anno incredibilmente difficile per tutti noi.

Il nostro obiettivo è sempre quello di prendere le decisioni giuste per questo grande club di calcio, proteggerlo per il futuro e portarci avanti. Non abbiamo preso la decisione giusta qui, che accettiamo pienamente.

Vi abbiamo ascoltato”.